E se smettessi di chiamarli difetti? Saresti un po' 'Coach' anche tu ...
8366
single,single-post,postid-8366,single-format-standard,ajax_fade,page_not_loaded,,select-theme-ver-1.3,wpb-js-composer js-comp-ver-4.3.4,vc_responsive

C’è un Coach che… ti allena a fare il Coach!

Io nCoachon conosco nessuno di perfetto? E tu? E ho sentito migliaia di volte parlare di difetti e cose da migliorare. Fino a convincermi che questa cosa dei “gap” (o mancanze) da colmare sia una grande bufala! Ti piacerebbe fare un percorso con un(a) Coach nel quale smettiamo di parlare di difetti (#nonsonomicadifetti) e cominciamo a ragionare in termini di caratteristiche personali (#MappaMentale personale)?

 

E così ecco cosa ti propongo. Vieni sul sito o sulla mia pagina Facebookcerca un servizio che ti interessa e potrai averlo gratis, a patto che tu poi mi dia il tuo feedback. Questo mi darà l’occasione di allenarti in modo pratico a dare il feedback nel modo più utile possibile per te e per il tuo interlocutore, e questa abilità ti sarà ‘strategica’ in tante occasioni. In pratica ti svelo uno dei più utili segreti del Coach. Potrai essere coach di te stesso o di chi hai vicino.

E il primo fondamentale requisito per imparare a dare dei Feedback infallibili è smettere di ragionare in termini di difetti e critiche.

Facciamo qualche esempio?

coachSupponi che una coppia di tuoi amici ti abbia invitato a cena per domani. Sei già stato da loro e francamente non ti sei divertito: loro sono appassionati di politica e a casa loro non si parla d’altro. Vorresti declinare, ma non ti va di inventare una scusa (sarebbe infantile), ma non te la senti di dire le cose come stanno (sai che ci resterebbero male). Del resto vorresti che capissero che quel tipo di serate non sono il massimo per te (forse anche per altri, l’ultima volta hai notato che alcuni si annoiavano).  Ti va di scoprire come dirglielo senza danneggiare la relazione?

Un altro esempio, questa volta sul lavoro. Il tuo collaboratore ultimamente arriva in ritardo. Non te le senti di affrontarlo perché è un elemento valido e sai che è anche permaloso: temi che possa reagire riducendo il suo impegno. Non puoi permettertelo perché avete delle scadenze a breve. Hai pensato di parlargli ma rimandi sempre: anzi stai chiedendo ad altri di fare in alcune attività che sarebbero sue. Così non può continuare…devi dirgli qualcosa. Vuoi qualche dritta da coach?…

Ecco alcuni spunti utili per riuscire a dire i tuoi commenti e mantenere la relazione:

  1. Abbandona i coachingluoghi comuni in base ai quali tu stai segnalando dei difetti/aree di miglioramento: stai facendo notare una caratteristica di una data situazione e le conseguenze che genera (peraltro in parte anche positive)
  2. Sii specifico: commenta con esattezza ciò che hai notato. La chiarezza sarà d’aiuto al tuo interlocutore e la apprezzerà
  3. Parla sempre del fatto, mai della persona: “L’ultima serata grazie alla discussione di politica è stata molto formativa, ma stasera ho bisogno di fare qualcosa che mi svaghi di più. Vi va se andiamo al cinema?”, così commenti i conteCoach- Gioca d'anticiponuti della serata, e non metti in dubbio il tuo apprezzamento per le persone che vi hanno partecipato (infatti le stai invitando a fare altro)
  4. Gioca d’anticipo: se vedi che un comportamento si sta ripetendo, parlane prima che si verifichi un ulteriore episodio
  5. Parlane sempre in privato, con il diretto interessato: la presenza di altre persone farebbe percepire la tua opinione come una critica e stimolerebbe la reazione difensiva
  6. Quando dai un feedback positivo, non ‘condirlo’ con dei “se” e dei “ma” (che bravo sei stato, anche se…). Non pensare ad altre cose che andrebbero invece migliorate. Stai apprezzando, fallo senza riserve.

E ora cosa ti manca? Beh, un Coach ti direbbe: ti manca la pratica. E il FreeNauta’s bar è il luogo ideale per allenarti e ottenere un #CambiamentoConsapevole.

Comincia subito: commenta questo articolo, oppure scrivimi un messaggio (così rispetti il punto 5). Qualsiasi cosa tu vorrai dirmi, io la apprezzerò (punto 5).

Se vuoi approfondire ti aspetto nei miei webinar (formazione on line live e gratuita) o sul mio canale YouTube 

Paola – FreeNauta’s Coach

Ti  aspetto

Paola Ricca – FreeNauta’s Coach

No Comments

Post a Comment