Mappe Scuola: i risultati della Metacognizione nello studio - Freenauta's bar
24358
page,page-id-24358,page-template-default,ajax_fade,page_not_loaded,,select-theme-ver-1.3,wpb-js-composer js-comp-ver-4.3.4,vc_responsive

Leggi questa pagina per capire cosa succede in un percorso FreeNauta’s personalizzato.

Mettiamo in luce lo stile di apprendimento di tuo figlio, il suo potenziale motivazionale e gli offriamo strumenti di apprendimento su misura per fare emergere le sue potenzialità.

Con la metacognizione e gli strumenti di apprendimento positivo che offre il metodo FreeNauta’s, tuo figlio è motivato, autonomo e vincente a scuola e nella vita.

Scrivo questa pagina con l’intento di farti vivere l’esperienza di un percorso personalizzato di apprendimento positivo.

Hai appena aderito a un percorso individuale, ecco cosa potrebbe succedere nei vari incontri che avrò con tuo figlio…

Lo School Coaching mira a fare emergere le propensioni naturali del tuo ragazzo: come coach del suo apprendimento, comincerò da subito a usare i suoi punti di forza per personalizzare il Metodo Sistemico sulle sue esigenze.

L’obiettivo non è solo ottenere buoni risultati a scuola, ma sopratutto vivere in modo positivo l’esperienza dell’apprendimento, che accompagna ognuno di noi tutta la vita.

Ecco le 6 Mappe con i Segreti dell'Apprendimento Sistemico.
mappe FreeNauta's

MAPPA #1- FACCIAMO COME IL MIMO.

  • fare emergere le propensioni naturali del ragazzo.
  • iniziare a identificare i punti di forza utili per personalizzare il Metodo Sistemico
  • Competenza Chiave:  TROVARE LE PAROLE CHIAVE (COME FA IL MIMO).

In questa prima mappa di Apprendimento Positivo iniziamo da un’idea fondamentale e importantissima per la metacognizione: ogni ragazzo è il creatore della sua realtà, ‘il Mago’ che può decidere ciò che desidera ottenere. La prima cosa che dico ai ragazzi è che il Metodo Sistemico non è un’ulteriore cosa da imparare, ma è una scoperta di una serie di cose che ognuno di loro sa già fare, ma di cui non è ancora consapevole.

La seconda cosa che dico è che ognuno di loro, in quanto Re o Regina della sua vita, ha la libertà , anche a 8 anni, di decidere se… scoprire la Mappa Segreta dell’Apprendimento insieme a me, oppure no. Di solito sono tutti subito pronti a partire, ma se qualcuno non si sente pronto non verrà forzato (è infatti prevista la formula soddisfatto o rimborsato sul primo incontro).

Sarà proprio il percorso FreeNauta’s a fargli trovare la consapevolezza delle sue capacità innate, perchè seguiremo il suo personale stile di apprendimento, invece di forzarlo su uno stile standard.

fronte2arco

MAPPA #2 – TIRARE CON L’ARCO

Capire cosa è importante e cosa motiva il tuo ragazzo

fargli vivere l’esperienza dell’attenzione piena

mostrargli COME RICREARE L’ATTENZIONE (COME FA UN TIRATORE CON L’ARCO), quando viene a mancare.

Molti genitori (e insegnanti) osservano che un ragazzo si distrae e mostra poca attenzione a scuola. Si tratta di un punto di partenza importante: per migliorare la situazione occorre partire dal rafforzare la motivazione verso la scuola e l’apprendimento (e quindi verso lo studio).

Il primo passaggio è dimostrare al ragazzo che lui ha già l’innata capacità di prestare attenzione, che è ben evidente quando un tema è di suo interesse.

A questo punto si articolano delle riflessioni giocose, per capire cosa è importante per il ragazzo: e per toccare con mano come l’attenzione è viva  quando è in gioco quell’argomento.

Osservando tuo figlio nell’esecuzione di esercizi, o nelle attività di studio, lo accompagno nella scoperta dei meccanismi e degli alleati dell’attenzione.

fronte3 ascensore

MAPPA #3 – USARE L’ASCENSORE

  • Conoscere le emozioni base e il loro impatto sull’apprendimento
  • Imparare a riconoscere e a scegliere /influenzare gli stati emotivi, in modo che favoriscano l’apprendimento
  • Usare esercizi e facili trucchi per liberarsi dall’eccessiva ansia ‘da verifica’.

Questo è forse uno dei contenuti fondamentali dell’ Apprendimento Positivo FreeNauta’s, che fa comprendere al ragazzo come funziona la mente, e come l’apprendimento sia in relazione con le emozioni (paura, gioia, sorpresa, ecc) e gli stati emotivi (preoccupazione e tensione rispetto a  soddisfazione e motivazione).

Se necessario metteremo rapidamente in luce, grazie alla drammatizzazione, le differenze per riconoscere almeno sulle emozioni base. Spiegheremo quindi come funziona la ‘Casa della Mente” (una metafora molto utile anche per i genitori!), con i suoi tre piani: la luminosa soffitta (neocorteccia) dedicata a ragionamento, pianificazione e archivio delle informazioni e nozioni studiate, il salotto (mesencefalo o sistema limbico) che vive le emozioni, e infine la cantina (tronco encefalico) che ci tiene al sicuro, avvertendoci, dai tempi delle caverne, del pericolo imminente.

Una volta compreso come le emozioni influenzano l’apprendimento, e come si può fare fronte alle emozioni che disturbano, ad esempio durante una verifica,… nulla sarà più come prima, per tutta la famiglia inizierà l’era della #scuolafelice.

fronte4gambero

MAPPA #4 – FARE COME IL GAMBERO

Imparare a gestire il tempo e a pianificarlo a ritroso (COME IL GAMBERO)

Usare le Mappe Mentali per velocizzare i tempi del ripasso (anche dimezzandoli)

Crearsi un proprio personale metodo di pianificazione, per usare al meglio le risorse mentali di tuo figlio.

In questa Mappa di Apprendimento Positivo lavoriamo su una competenza fondamentale: quella dell’organizzazione del tempo.

Forse non tutti sanno che le neuroscienze hanno dimostrato che l’area prefrontale del cervello, dedicata tra i vari compiti, anche alla pianificazione, ha uno sviluppo molto lento: è ancora in crescita fino ai 20-24 anni.

Ne consegue che non è strano se un ragazzo alle medie o alle superiori non abbia ancora affinato l’arte di organizzarsi e gestire il proprio tempo.

E ne deriva anche che quei genitori che doteranno il proprio figlio di una metodologia personalizzata per organizzare il proprio tempo, (attraverso il loro diretto coinvolgimento e supporto, oppure con strumenti di apprendimento sistemico come FreeNauta’s), gli daranno un’utile risorsa per gestire bene e con soddisfazione le sfide scolastiche e non solo.

In questa tappa viene fornito anche uno schema pratico, che viene personalizzato e messo a punto con l’allenamento a casa.

Molti ragazzi migliorano immediatamente il risultato scolastico grazie agli strumenti di pianificazione e gestione del tempo.

fronte5ragno

MAPPA #5 – MAPPIAMO COME IL RAGNO

riscoprire e utilizzare l’innata capacità di disegnare mappe 

usare varie tipologie di mappe in base agli argomenti da imparare

usare le mappe per ripassi più brevi (anche tempi dimezzati)

Questo tema dell’ Apprendimento Positivo è ciò a cui devo la mia laurea i economia a 22 anni … e tante altre soddisfazioni professionali successive.

A tuo figlio mostrerò come fare delle mappe mentali spontanee e veloci, ideali per ricordare, seguendo il suo personale stile di apprendimento, ciò che impara a scuola.

Le mappe sono nella nostra vita quotidiana un po’ ovunque (ad esempio un indice di un libro è una mappa), ma non siamo abituati a vederle come mappe, anche perchè non ci hanno insegnato a farlo.

Tuttavia ci sono indispensabili, perchè rispecchiano il modo in cui funziona la nostra mente, e ci permettono si acquisire tante informazioni in poco tempo.

Inoltre utilizzano il canale visivo, che è la via di accesso più rapida al cervello: ecco perchè una mappa può rendere il ricordo molto più solido e di conseguenza ridurre drasticamente i tempi del ripasso. Io ho molti clienti, anche tra gli adulti, che li hanno ridotti di ben più del 50%… e non sono eccezioni ma la maggioranza.

Tieni presente che le mappe, però, non vanno bene per tutti. Dipende dallo stile di apprendimento. Ecco perchè il metodo deve essere personalizzato.

fronte5ragno

MAPPA # 6 – PARLIAMO COME UN LEONE

usare le mappe per rendere robusta la competenza sui temi studiati

verificare il livello di famigliarità con un argomento tramite il metodo segreto del marziano

allenarsi usando le tecnologie di oggi

Questa Mappa di Apprendimento Positivo affronta un tema che tutti noi viviamo, anche come adulti: la sfida dell’esporre in pubblico ciò che si è imparato.

Troppo spesso infatti si sottovaluta il fatto che uno studente possa non essere facilitato, dai metodi standard di studio e di ripasso, in quella che è la successiva esposizione dell’argomento di fronte all’insegnante o per scritto.

Nei percorsi FreeNauta’s affrontiamo entrambe queste casistiche, usando le mappe per facilitare ai ragazzi il compito di esporre ciò che sanno.

Inoltre teniamo conto dell’impatto dell’emotività (vedi anche Mappa #3), affinché ogni esperienza di esposizione dia soddisfazione e motivazione.

Come Coach professionista e specializzata, ritengo che una buona esperienza scolastica, facilitata da tutti gli strumenti descritti, sia la base per l’autostima e l’autonomia di tuo figlio.

Da qui la mia passione per questo metodo e il mio impegno personale a dare ogni giorno il meglio a persone così preziose.

Auguro  una #scuolafelice a tutta la tua famiglia.