Prima di sottolineare hai letto tutto il testo? - Freenauta's bar
26151
page,page-id-26151,page-template-default,ajax_fade,page_not_loaded,,select-theme-ver-1.3,wpb-js-composer js-comp-ver-4.3.4,vc_responsive

10

 

Perché ti è utile?

Imparando a sottolineare solo le parole chiave di un paragrafo, renderai più facile lo studio e più veloce il ripasso. Sarai inoltre a metà strada per la creazione di una mappa mentale ben fatta.

 

Che cosa puoi fare di nuovo, da oggi in poi?

Se proprio non riesci a trattenerti dal sottolineare mentre leggi, potresti usare degli evidenziatori cancellabili. Esiste anche una nuova tipologia di post-it “a rotolino” (tipo rotolo di schotch) che puoi appiccicare sul paragrafo del libro, e sul quale puoi poi scrivere o sottolineare. Quando avrai studiato e non avrai più bisogno di questa sottolineatura “preliminare”, potrai rimuovere il post-it e evidenziare 3 o 4 parole. Quest’approccio è anche utile quando l’insegnante ti indica la parte da sottolineare: invece di colorare il libro ci attaccherai il post-it. E se vorrai potrai sottolineare le parole chiave sul post-shutterstock_228517255it stesso.

L’idea in più per… quando proprio non ti va di studiare.Ok, devi fare una serie lunghissima di pagine di storia e proprio non ti va. Capita a tutti, non giudicarti. Cerchiamo piuttosto di trovare una strategia per arrivare al risultato senza sprofondare nella noia. Immagina di sfidare l’autore del libro. Gli vuoi dimostrare che tutto il fiume di parole che ha scritto, in effetti, è riassumibile in 3 o 4 parole per paragrafo. Leggi dunque il primo paragrafo, senza sottolineare, e alla seconda lettura seleziona le parole in modo critico. Se riesci a catturare tutte le cose importanti di cui parla il paragrafo in 4 parole (o meno) hai vinto tu.
Quando ci prendi la mano, scendi a 2 parole o persino a 1.

 

Sei un insegnante?

Facendo lavorare la classe a coppie, puoi allenare lo spirito critico e la capacità di sintesi con l’esercizio descritto qui sopra. Discutete poi tutti insieme i risultati e, se lo desideri, assegna dei punti alle argomentazioni più convincenti.

Se hai l’abitudine di indicare ai tuoi studenti i paragrafi da sottolineare, prova a suggerire che non colorino il testo completamente ma solo, ad esempio, la prima e l’ultima parola del paragrafo da te indicato, usando un colore appositamente identificato. In questo modo il tuo messaggio (che identifica il testo importante da conoscere) sarà preservato, e ai ragazzi resterà la possibilità di scegliere in modo critico, durante lo studio a casa, le parole da sottolineare.

fotocarte3TI È PIACIUTA QUESTA CARTA? NON PERDERTI LE NOSTRE EMAIL …

NELLA PROSSIMA SCOPRIRAI LA CARTA 15  MAZZO VERDE: “Quando controlli il tuo compito, immagina sia del tuo migliore amico, e troverai più errori. Sai perché?”

 

 

 

 

Paola Ricca

D.ssa Paola Ricca, Formatrice AIF, Coach
Specialista in Metacognizione e Tutor DSA
Ideatrice del Metodo FreeNauta per l’Apprendimento Positivo