Un metodo efficace... ti fa studiare di meno - Freenauta's bar
26164
page,page-id-26164,page-template-default,ajax_fade,page_not_loaded,,select-theme-ver-1.3,wpb-js-composer js-comp-ver-4.3.4,vc_responsive

6

 

 

Che cosa significa questa carta?

La carta ti ricorda che il metodo FreeNauta non punta affatto a farti diventare un ragazzo che vive sui libri, chiuso in casa e senza amici. Al contrario! Ti aiuta a studiare più velocemente, in modo che tu abbia molto tempo per fare le cose che ti piacciono. Inoltre ti permette di raggiungere migliori risultati con meno sforzo, perché ti offre degli stratagemmi e delle scorciatoie (basate sia sulla conoscenza di come funziona la mente in generale, sia sulla consapevolezza dei tuoi punti di forza specifici), che ti aiutano a studiare con maggior efficacia.

 

shutterstock_263092709Perché ti è utile?

Questa carta ti ricorda il motivo per cui stai giocando con SuperMe di FreeNauta: per mettere in evidenza i tuoi punti di forza e ottenere risultati soddisfacenti con meno fatica possibile.

 

Cosa puoi fare di diverso da oggi in poi?

Se fino ad ora hai pensato “Non mi piace studiare” ora puoi iniziare a pensare “non mi piace il metodo di studio che ho usato fino ad ora”. Sei pronto a scoprire tantissimi segreti per crearti un tuo metodo su misura e riuscire finalmente a imparare in modo piacevole?

 

Alcune idee per personalizzare il tuo metodo di studio

Forse nessuno te lo ha mai detto ma…puoi imparare a studiare rendendo protagoniste le cose che ti piacciono. Ecco degli esempi tratti dall’esperienza di alcuni ragazzi che seguono il Metodo FreeNauta.

  1. usare i personaggi dei giochi di ruolo (es. Warhammer) per riuscire a ricordarti le formule di geometria. Usa la fantasia e abbina un personaggio ad una formula. Ad esempio: Apotecario =personaggio che cura, abbinato all’apotema dei solidi a punta (elemento che risolve i problemi sul volume di questo tipo di solidi),
  2. ripassare storia mentre ti fai i tuoi passi di danza preferiti: ogni evento si abbina a un certo movimento. Ripeti quindi la sequenze storica inseme alla sequenza di danza, e ti annoierai di meno
  3. studiare inglese come fosse una caccia al tesoro: nascondi in posti poco accessibile le parole che non ricordi… presto vedrai che ti entreranno in mente,
  4. sempre per le lingue, creare delle associazioni mentali basate sul suono… es. per ricordare trip (viaggio) puoi pensare alla parola tripp(a) e immaginare la storia di un viaggiatore che era finito in un paese straniero in cui tutti mangiavano solo trippa, fin da colazione, ed era impazzito… ecc.,
  5. una volta che hai studiato, puoi ripetere la lezione facendo un esercizio fisico che ti piaccia ma che non sia impegnativo (es. palleggiare invece di tirare a canestro, andare in bici  intorno all’isolato invece che andare su una ruota; facendo un po’ di sollevamento pesi leggero invece di saltare la corda): le parti della lezione che riesci a dire anche in movimento non hanno più bisogno di essere ripassate. Concentrati sul resto e buon lavoro!

 

fotoTI È PIACIUTA QUESTA CARTA? NON PERDERTI LE NOSTRE EMAIL …

NELLA PROSSIMA SCOPRIRAI LA CARTA 7 MAZZO VERDE: “Hai letto e capito bene la consegna o il problema, prima di iniziare?”

 

 

 

 

Paola Ricca

D.ssa Paola Ricca, Formatrice AIF, Coach
Specialista in Metacognizione e Tutor DSA
Ideatrice del Metodo FreeNauta per l’Apprendimento Positivo